Scuola parentale a indirizzo steineriano

Archivio per novembre, 2016

Eventi Dicembre

alfredo_schiavone_temperamenti_01

Ogni bambino nella sua esperienza terrena porta con se’ dal mondo prenatale un suo vissuto che unitamente a quanto egli eredita dai suoi genitori gli conferiscono un temperamento,  cioè un modo individuale di stare e di porsi nel mondo. Così incontriamo bambini collerici, sanguinici, flemmatici e melanconici.

… Ciascuno di questi temperamenti si caratterizza e si manifesta in ognuna delle parti costitutive dell’essere umano. Quindi ritroviamo i segni di riconoscimento di questo o di quel temperamento osservando le fattezze fisiche, già il modo di camminare del bambino può dirci tanto. Un collerico con il suo passo forte e deciso l’impressione che voglia creare dei solchi sul terreno; mentre il sanguinico lo vediamo saltellare agile e graziato d un punto all’altro in cerca di qualcosa che puntualmente gli sfugge; il flemmatico, invece, ha un passo lento  trascinato, quasi meditativo, fatica ad uscire dal suo guscio; per ultimo, il

melanconico, egli cammina ricurvo su se’ stesso, incapace di tenere il capo eretto, restio ad incontrare lo sguardo di chi gli sta di fronte. Padroneggiare queste conoscenze consentono al maestro, attraverso la didattica, di stemperare le marcate unilateralità che il bambino ci potrà incontro e sciogliere le asperità che non lasciano emergere le qualità che ogni temperamento porta con se’. I genitori potrebbero trarre grande aiuto dalla conoscenza dei temperamenti, soprattutto quando si trovano a vivere i passaggi più delicati e al contempo ardui dei loro figli, mi riferisco al momento del passaggio del primo e del secondo rubicone, rispettivamente al nono e al dodicesimo anno. In questi momenti spesso si commettono degli errori per la semplice ragione che reagiamo in modo scomposto ai cambiamenti che essi ci portano incontro. Conoscere i loro temperamenti e di conseguenza la maniera in cui

vanno aiutati non può che rendere più sana e più serena la relazione genitore-figlio.

alfredo_schiavone_temperamenti_01

Seminario di antropologia antroposofica

incontri-antropologia-e-pedagogia-w-16_17

Seminario di Pedagogica terapeutica a Palermo

loc_ii-pedterapeutica-2016-17-1-samona

 

 

Laboratorio: il presepe in lana cardata

Sabato 19 novembre 2016, nei locali della nostra Associazione, si terrà un laboratorio per la manifattura del presepe in lana cardata, tenuto dalla maestra Emanuela Nicolosi.

Nella locandina trovate tutte le informazioni; se ve ne servono altre contattateci alla nostra mail o al nostro cellulare.

laboratorio_presepe_emanuela_2-01

Le feste dell’anno

Le giornate si accorciano e il freddo si inasprisce, come ci ricorda la storia dell’ex generale romano poi divenuto vescovo di Tour che donò il suo mantello al povero. I semi riposano e pian piano, ricordando quel gesto di generosità e di calore, si prepara nel cuore la luce del Natale. Una luce che in questa festa colleghiamo alla lanterna di Martino che i bambini preparano nel periodo precedente la ricorrenza.
Celebrare con appuntamenti festosi l’alternarsi delle stagioni, prepararsi alla luce del Natale ricordando prima San Michele, San Martino, San Nicolaus e poi Santa Lucia, e la fine dell’anno scolastico con il fuoco di San Giovanni, mette in risonanza il grande ritmo dell’anno con l’immenso ritmo del cosmo e insieme con il ritmo intimo di ognuno di noi: il sonno e la veglia, il battito del cuore, il dentro e fuori del respiro.

img_6224

Ecco perché nelle scuole Waldorf e anche nella nostra scuola il calendario dell’anno scolastico è scandito da diversi appuntamenti, molto attesi da tutti, celebrati nella speranza di ritrovare il senso più profondo e vero di queste ricorrenze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: